Carrello

LISTA NASCITA PER OSPEDALE

Corredino Neonato Ospedale: cosa preparare e come farlo

Quando mancano quattro settimane al parto, la prima cosa da fare è quella organizzare la valigia per l’ospedale con il corredino neonato, perché potenzialmente il bambino potrebbe nascere in qualsiasi momento.

Avere la valigia pronta, con il corredino selezionato in base a quello che la struttura scelta richiede, ti farà stare più tranquilla e ti permetterà di concentrarti solamente su te stessa senza altre preoccupazioni. La lista esatta delle cose da includere nella borsa per l’ospedale vi sarà indicata direttamente dalla struttura sanitaria in cui deciderete di partorire.

Quindi prima di iniziare gli acquisti vi consigliamo di scoprire la lista stilata per il corredino neonato dell’ospedale che avete scelto. Non tutte le liste nascita sono uguali, ogni struttura ospedaliera ha la propria lista che, se in linea di massima si assomigliano, in realtà possono avere delle piccole differenze l’una dall’altra… è meglio quindi non farsi cogliere impreparati!

Il corredino neonato per ospedale deve coprire i primi tre giorni di vita del pupetto, ossia i tre giorni standard della permanenza in ospedale.

Come preparare la valigia con il corredino neonato per l’ospedale

In base alle nostre ricerche, gli ospedali italiani prevedono che il corredino per la nascita sia composto da tre cambi: uno al giorno. Va da se, un po’ per buon senso e un po’ per imprevisti, che è meglio portare qualche cambio in più a fronte del “non si può mai sapere”.

Noi consigliamo aggiungere a quelli richiesti almeno altri due, quindi in totale vi troverete con 5 cambi. Questo perché è possibile che il pupetto si sporchi molto e che quindi sia necessario cambiarlo più volte.

Il corredino neonato è composto da diverse parti, dai vestitini, dagli accessori e dai prodotti per la cura del bimbo. Vediamo quali capi bisogna portare.

Ogni cambio per il bimbo deve essere composto da:

  • body
  • tutina o completino

Il body richiesto è, di solito, quello in cotone a mezze maniche da poter mettere sotto il vestito in modo di non lasciare il neonato con parti scoperte, mantenendo così la temperatura più adatta.

Alcuni ospedali specificano gli indumenti da portare, se la tutina o il completino con maglietta e ghettina; altri invece lasciano libera scelta, quindi sta a te decidere quale preferisci. In questo caso, se non specificato, ti consigliamo di inserire nel corredino neonato capi che non spicchino in estetica quanto in comodità e praticità per un cambio veloce e senza problemi.

Riguardo i colori delle tutine o completini, è meglio rimanere sul neutro o colori che non siano eccessivamente accessi. In più assicurati che il materiale dei vestitini che acquisti sia adatto per la pelle del tuo bimbo, preferendo prodotti realizzati interamente in Italia, così sei sicura sulle certificazioni di provenienza.

In ogni cambio devono essere presenti anche:

  • calzini
  • bavaglino
  • cappellino

Spesso la presenza di questi accessori è richiesta indipendentemente dalla stagione, sia che partoriate in inverno sia che partoriate in estate, adattandosi al clima esterno.

Come vanno sistemati in valigia i cambi del corredino neonato?

I cinque cambi completi per il corredino neonato, vanno inseriti all’interno di apposite buste trasparenti e consegnate direttamente alle ostetriche che si occuperanno di vestire il neonato quando necessario. Facendo così avete la possibilità di facilitare la fase del cambio del bambino, avendo già il necessario suddiviso e riconoscibile. In questo modo avete anche la possibilità di mantenere il corredino neonato pulito e non a contatto con polveri e sporcizia.

Gli ospedali richiedono che sulla bustina ci sia scritto il nome della mamma o del bimbo stesso.

Oltre agli indumenti è possibile che nella lista nascita corredino neonato ospedale vi chiedano di portare: una copertina, dal materiale che varia a seconda della stagione, gli asciugamani o gli accappatoi, le mutandine in spugna, e in maniera facoltativa la camiciola della buona fortuna.

Invece per la cura del neonato, in base alle regole dell’ospedale, vi potrà essere chiesto di portare i pannolini e le salviettine umidificate. Chiedete ed informatevi, perché in alcuni ospedali determinati prodotti, come i pannolini, vengo forniti dalla struttura.

Differenze con il corredino neonato generico:

la differenza è praticamente una, che il corredino neonato da casa è più completo e comprende molte più cose rispetto a quelle strettamente necessarie da portare in ospedale. Vediamo il corredino completo.

Corredino neonato completo: cosa comprare per la casa

Prima di iniziare a parlare di come dovrebbe essere il corredino neonato per la casa, vogliamo ricordarvi e darvi alcuni consigli che per noi sono essenziali e importanti da comunicare:

  • con molta sicurezza parenti e amici vi faranno molti regali, i quali comprenderanno sicuramente differenti tipologie di vestiti. Anche se lo abbiamo detto prima, ci teniamo a ricordarvi che è bene non esagerare da subito a comprare troppi capi per il corredino neonato dei primi giorni. Meglio acquistare pochi pezzi alla volta piuttosto che riempire i cassetti con capi di abbigliamento che non riuscirai mai ad usare.
  • Un neonato cresce velocemente, quindi non compare capi della stessa taglia, ma inizia a prendere anche di un pochino più grandi. Anche se vanno un po’ larghi, eviterai di doverne ricomprare subito di nuovi.
  • Magliette, body e tutine non devono solo essere pratici da usare ma anche facili da lavare. Privilegia i materiali e fattura piuttosto che l’aspetto estetico.
  • I tessuti devono essere anallergici e piacevoli al tatto. Assicurati che siano prodotti in Italia.

Iniziamo a vedere cosa vi occorre per avere un corredino neonato completo che soddisfi tutte le esigenze del pupetto: vestiti, biancheria, accessori e cura per l’igiene.

Corredino Neonato, i capi di abbigliamento che devi acquistare:

Come già detto non bisogna esagerare negli acquisti dei vestiti, ma neanche restare risicati con le quantità e la varietà dei modelli. Iniziamo dall’indumento più importante che deve essere presente in ogni stagione:

I Body

I body sono un capo essenziale nel corredino neonato, perché è l’indumento che il pupetto indosserà fin dal primo giorno di vita fino almeno ai due anni, un capo quindi immancabile. Sono importati perché si trovano a svolgere diverse funzionalità: proteggono il bimbo dai colpi di freddo in caso di spostamento della magliettina, assorbono il sudore lasciando la pelle asciutta, hanno la funzione di intermediare tutine o completini realizzati con tessuti che potrebbero pizzicare la pelle.

I body migliori rimangono sempre quelli a manica corta, consigliati anche dagli ospedali, e realizzati in 100% cotone o altro materiale certificato o biologico. In questo modo sei sicura che siano privi di sostanze chimiche e aggressive per la pelle delicata dei neonati.

Segui questa regola per tutti i tipi di abbigliamento: non acquistare capi che possono avere troppe decorazioni pericolose che finirebbero per essere ingeriti o graffiare il bambino. Inoltre, per motivi di sicurezza, evita bottoni sporgenti. I vestiti per neonato sicuri hanno i bottoncini a scatto o a pressione e dovrebbero essere posti in una posizione difficile da raggiungere con le manine, di solito lungo la schiena e sotto l’inguine.

Inoltre il posizionamento dei bottoni rende più facile il cambio pannolino senza dover spogliare il bambino.

Consigliamo di avere nel corredino neonato più di un body, sarebbe bene averne almeno una decina perché tra rigurgiti e imprevisti, si cambiano con molta frequenza.

Le Tutine e i Completini

Qui avrete l’imbarazzo della scelta. Ci sono molti, anzi moltissimi modelli di tutine o di completini e sta a voi decidere con quale vi trovate meglio, soprattutto in base alla chiusura. Questi capi sono ovviamente indispensabili nel corredino neonato, e vanno differenziati dai pigiamini con i quali li cambierete la notte.

Le tutine possono essere intere con i piedini o senza, dove nel caso dovrai necessariamente mettere dei calzini. E le trovate di tutti i materiali in base alla stagione. I completini sono formati da due pezzi, il coprifascia o maglietta e la ghettina. In questo caso è sempre consigliato far indossare al pupetto anche il body, nel caso in cui la maglietta potrebbe alzarsi e lasciare parti scoperte al freddo.

Vi ricordiamo che i bambini non devono essere coperti troppo ma il giusto, in base alla temperatura del loro corpo, che si percepisce dal collo, e a quella esterna. Coprendolo troppo di otterrebbe l’effetto contrario e si ammalerebbe comunque. Noi consigliamo di acquistarne 5-6 pezzi tra tutine e completini.

I Pigiamini

I pigiamini fanno parte del corredino neonato, e certamente sono indumenti da indossare durante le ore di sonno. Evitate di acquistare capi in pile, i materiali sintetici non sono adatti per la pelle di un bambino che potrebbe irritarla o scatenare allergie, e perché si tratta di un tessuto troppo caldo che non lascia respirare la pelle stessa.

Considerate che il bambino avrà anche la copertina e il lenzuolino, quindi non c’è bisogno di eccedere nella scelta del materiale, un pigiamino in caldo cotone, in cotone felpato andrà più che bene.

Per le prime settimane consigliamo di acquistare nel corredino neonato, i pigiamini interi, come le tutine con i piedi, perché sono avvolgenti e morbidi.

I calzini

I calzini sono obbligatori tutto l’anno all’interno del corredino neonato. Solamente in 100% cotone sia in estate che in inverno, evitate di inserirli sotto la tutina con i piedini o la ghettina con i piedini perché risulterebbe inutile e impedirebbe la fluidità dei movimeti. Consigliamo di averne 5-6 paia.

I Golfini o maglioncini

Prevedi nel corredino neonato di acquistare uno o più golfini, da mettere in occasione di cambi di temperatura da un posto all’altro o nelle passeggiate serali. Il materiale è da scegliere sempre in base alla stagione della nascita, ma qualunque sia è sempre meglio avere a portata di mano qualcosa di pesante da fargli indossare sopra alla tutina in caso di necessità.

Consigliamo una taglia o due taglie più grandi perché nei primi mesi non ne avrete bisogno in quanto il bimbo starà sempre riparato nella culla, carrozzina o ovetto con le coperte. Nel momento in cui lo terrete in braccio allora vi torneranno utili.

La giacca o cappottino

Il corredino neonato deve avere almeno una giacca e un cappottino, di differente materiale, utile soprattutto nel momento in cui ci sono dei repentini cambi di temperatura. Sia per coprire il piccolo sia per non farlo stare troppo al caldo.

Sicuramente sono da usare quando la stagione inizia ad essere autunnale, in questo caso ci addentreremo sempre di più verso l’inverno e ti consigliamo di optare le le tutine cerate in modo da proteggerlo dal vento e dal freddo. La tuta invernale che racchiude tutto il bambino, anche i piedi, è ottimo per tenerlo al caldo anche quando si va in giro con il passeggino o con l’ovetto.

Il Cappello e Sciarpina

il cappello nel corredino neonato è presente in ogni stagione. D’estate per proteggere il piccolo dal sole diretto negli spostamenti diurni o quando si è al mare. In inverno un cappello in ciniglia è quello consigliato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *