Carrello

Corredino neonato: come lavare i capi

Sia nel caso abbia acquistato tu il corredino neonato sia nel caso ve l’abbiano regalato, è molto importante che tutti gli indumenti siano accuratamente lavati prima di farli indossare al piccoletto. Ci riferiamo non solo agli indumenti intimi, come body o mutandine, ma a tutti i componenti di abbigliamento del corredino neonato, compresi bavaglini, calzini e cappellini.

Questo semplicemente perché i capi possono venire a contatto con ogni ambiente e non sappiamo in che modo sono stati trattati durante la loro produzione, dove sono stati posizionati durante il loro trasporto e cosi via. La pelle dei neonati è estremamente delicata, ed è meglio andare sul sicuro lavando e igienizzando tutti i capi nuovi e regalati.

Come? l’abbigliamento neonato è preferibile lavarlo a mano, soprattutto se si tratta di capi in ciniglia che rischierebbe di rovinarsi con lavaggi in lavatrice sbagliati.

È possibile lavare i vestiti e gli accessori in lavatrice, ma bisogna scegliere i giusti detersivi privi di fosfati rispettando la quantità e la dose. Sarebbe buona abitudine aggiungere al detersivo anche un igienizzante battericida a base di ossigeno attivo, soprattutto se si effettuano lavaggi a basse temperature, che garantisca la totale igiene del lavaggio. Bisogna evitare tutti i prodotti chimici come sbiancanti e candeggianti o ammorbidenti perché possono risultare come possibili cause di patologie allergiche.

Quindi, sappiamo che ti stai chiedendo “come faccio a smacchiare la tutina?” per eliminare le macchie dovreste pretrattarle. Ad esempio cui capi bianchi è consigliabile passare il sapone neutro di Marsiglia con una punta di bicarbonato o acqua ossigenata. Se la macchia è dura da togliere può essere utile fare lavaggi con bicarbonato e sapone di Marsiglia e, se è il caso, insistere strofinando sulla macchia e lasciando un po’ al sole, poi lavare con aceto bianco e risciacquare abbondantemente.

Corredino neonato: non sottovalutare lo stendere i panni

Spesso questa fase tende ad essere presa alla leggera, mescolando i capi che sono da stendere e lasciando fuori il bucato nelle ore centrali della giornata quando il livello dello smog è alto in città.

Consigliamo di stendere il bucato del neonato di prima mattina fino alle 10 o nel tardo pomeriggio dalle 16, dove il sole è ancora caldo ma non incorrete negli orari di punta dove l’inquinamento è maggiore.

Se volete stirare i capi più particolari potete farlo con accortezza e senza utilizzare prodotti che facilitano lo stiraggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *